La Malinche e il malinchismo

 Related image

 

Malineli Tenepatl, Malinche, Malintzin o Doña Marina (1502-1529) è stata l’interprete e l’amante di Hernán Cortés anch’esso chiamato Malinche dagli Aztechi come se fossero un’unica persona. Figlia di un capo feudatario dell’impero azteco, rimase orfana di padre molto piccola e quando la madre si risposò ed ebbe un figlio di nome Malintzin fu ceduta in schiavitù per estrometterla dalla eredità familiare e fu venduta a un cacique, capo tribù di Tabasco, dal quale apprese la lingua dei Maya.

Nel 1519 Hernán Cortés arrivò a Tabasco dove ricevette, tra gli altri regali, 20 giovani schiave fra le quali Malinche, alla quale fu dato il nome di Marina, che fu assegnata  al capitano Portocarrero. Quando però Cortés si rese conto che Marina parlava  sia la lingua degli Aztechi sia quella dei Maya, la pretese come interprete.

Lei traduceva dall’Azteco al Maya e poi l’esploratore spagnolo e frate francescano Jerónimo di Aguilar  traduceva dal Maya allo spagnolo.Dopo essere stata battezzata, Marina imparò lo spagnolo e divenne assistente personale di Cortés che le insegnò anche cultura e costumi spagnoli e le strategie militari.

Marina svolse un ruolo diplomatico importante per facilitare gli incontri tra Cortés e i principali leader locali fra i quali quello con Moctezuma nel 1519. Fu lei a suggerire di sfruttare le divisioni tra gli indios, di allearsi con i tlascalesi, dopo averli sconfitti, per combattere gli atzechi e a spiegare agli spagnoli i comportamenti da tenere e le astuzie da prendere. Il rapporto fra lo spagnolo e Marina si strinse e diventarono amanti e così nel 1523 ebbero un bambino chiamato Martin. Un anno dopo Marina, ripudiata da Cortés, sposò Juan Jaramillo dal quale ebbe una figlia di nome Maria. Probabilmente Marina morì di vaiolo entro l’anno 1529.

Molti la ritengono la madre fondatrice del Messico e madre di uno dei primi e più importanti meticci, Don Martin Cortés ma i suoi detrattori vedono in lei l’aiutante di un conquistatore che annientò una delle culture più importanti dell’America Centrale. Oggi si usa il concetto di “malinchismo” per definire una condotta deferente verso tutto ciò che è straniero.

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...