Il sospetto di Laocoonte e i serpenti marini

Laocoonte, personaggio della mitologia greca figlio di Antenore, era un veggente e gran sacerdote troiano addetto al culto di Apollo. Si era però unito con sua moglie Antiope davanti alla statua del dio attirandosi così la sua collera.

La sua leggenda era già stata narrata nel poema ciclico Distruzione di Ilio, da cui Sofocle trasse il suo Laocoonte che però andò perduto, ma la versione più nota è quella che appare nel secondo libro dell’Eneide.

Lacoonte aveva sconsigliato i suoi concittadini Troiani di introdurre nella città il cavallo di legno lasciato dai Greci ingannevolmente come voto e poi corse verso di esso scagliandogli contro una lancia che ne fece risonare il ventre pieno. Quindi proferì la celebre frase:

” Timeo Danaos et dona ferentes

 «Temo i greci, anche quando portano doni »

Ma subito dopo la Dea Pallade Atena, che parteggiava per i Greci, punì Laocoonte mandando Porcete e Caribea, due enormi serpenti marini, che arrivarono dalla vicina isola di Tenedo. Usciti dal mare, essi prima avvinghiarono e soffocarono Antifate e Tymbreus, i due figli di Lacoonte, e poi stesso lo stesso padre che era accorso ad aiutarli.

I Troiani, credendo che Lacoonte fosse stato ucciso dagli dei per punizione, presero questa uccisione come un segno e portarono il cavallo all’interno della città, causando così la rovina di Troia.

Il Gruppo del Laocoonte è una scultura ellenistica della scuola rodia realizzata in marmo, alta 242 cm, che si trova conservata nei Musei Vaticani della Città del Vaticano e raffigura questo famoso episodio narrato nell’Eneide. L’opera è probabilmente una copia romana della versione originale in bronzo.

2 pensieri su “Il sospetto di Laocoonte e i serpenti marini

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...