Zelda Sayre Fitzgerald

zelda-fitzgerald-lasciami-lultimo-valzer-9788833919348-3

Zelda Sayre Fitzgerald (1900- 1948) è stata una pubblicista e scrittrice statunitense. Era di temperamento ardente e insofferente ai freni: consumava alcolici, fumava e passò gran parte della sua adolescenza al fianco dei numerosi fidanzati.

Secondo una rivista locale, che dedicò un articolo a uno dei suoi balli, a Zelda interessavano solo i ragazzi ed il nuoto.  Amava la trasgressione, tanto che adorava ballare il charleston, indossare abiti aderenti color carne e alimentare quelle voci, esistenti da tempo, che volevano nuotasse nuda.

Lo scrittore Scott Fitzgerald si innamorò subito di Zelda, la più bella ragazza di Montgomery, ma lei accettò di sposarlo solo due anni dopo nel 1920.

Lei era una ragazza molto stravagante e voleva emergere. I due diventarono una coppia che sfavillava nell’età del jazz e che era presente in tutte le feste che contavano. Attraversarono New York sul tetto di un taxi,  bevevano smodatamente e lei regalava i costosi gioielli ricevuti da lui al primo che capitava.

Tutti i personaggi femminili nei libri di Scott di fatto rappresentano Zelda che peraltro a trent’anni scoprì la voglia di diventare una ballerina classica.

Zelda scrisse il romanzo Save me the waltz e si rivolse all’editore di Scott per pubblicarlo ma il marito bloccò la stampa del libro e corresse il testo del libro tagliando, cambiando e ricucendo i pezzi forse anche quelli che lui, anche se scritti da lei, aveva già utilizzato nei suoi libri.

Zelda riuscì comunque a fare pubblicare il libro e lui, livido di rabbia, l’accuso’ di aver messo in piazza i loro problemi familiari. Lei, già fragile, ebbe comportamenti sempre più stravaganti e nel 1930 venne ricoverata in manicomio per schizofrenia. Dopo l’insuccesso del libro Tenera è la notte Scott cominciò a bere sempre di più e ad indebitarsi.

Zelda morì in un incendio nell’ospedale psichiatrico dove era ricoverata perché non poté scappare in quanto era legata in attesa di essere sottoposta ad un elettroshock.

6 pensieri su “Zelda Sayre Fitzgerald

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...