Le piante del futuro

antartide-1-650x401

Si coltivano già  le super-piante del futuro arricchite di antiossidanti per dare cibo e ossigeno agli astronauti su Marte. In Italia le prime serre destinate agli ambienti impossibili per l’uomo sono state realizzate nei laboratori di un centro di ricerche dell’Enea a Nord di Roma.

Si vogliono ottenere piante in grado di accumulare pigmenti violacei con azione antiossidante contro i radicali liberi, come le antocianine. Le piante di queste serre del futuro non servono però solo per la vita nello spazio, ma anche sulla Terra, sia come fabbriche di farmaci sia per sfamare una popolazione mondiale destinata, secondo le Nazioni Unite, a sfiorare i 9 miliardi nel 2030.

Fra le piantine coltivate alcune sono lontane parenti del tabacco, modificate geneticamente con tecniche di taglia e incolla il Dnae e dovrebbero divenire utili per produrre ad esempio anticorpi antitumorali o vaccini veterinari in grandi quantità e a basso costo.

Viene praticato così nei laboratori un tipo di agricoltura diverso da quello tradizionale, senza l’uso del suolo che possa permettere di avere coltivazioni senza terreno in aree ristrette, come fabbriche abbandonate, palazzi o in metropolitana, come stanno sperimentando anche a Londra.

Si stanno inoltre studiando la resistenza delle piante a condizioni estreme come la microgravità di Marte e l’esposizione a radiazioni solari e raggi cosmici.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...