Salerno: la capitale d’Italia ed il diniego dell’arcivescovo Monterisi

Risultati immagini per salerno capitale d'italia

Gli alleati erano sbarcati e l’Italia ormai era divisa in due parti e, mentre gli Americani combattevano a Cassino, il Governo italiano, in attesa che fosse liberata Roma, dal febbraio all’agosto  del 1944 spostò la propria sede da Brindisi a Salerno che divenne così la capitale del Regno del Sud.

A Salerno confluirono 29 carri merci e soltanto 380 persone oltre al re Vittorio Emanuele III e la regina Elena che furono sistemati prima a Vietri sul Mare e poi a Ravello. Il re con il cappello a larghe tese in testa andava spesso a pescare in barca e la regina suonava il pianoforte e si recava a Messa in un vicino convento. Menna, futuro sindaco di Salerno, inviava loro giornalmente una cassetta di frutta e verdura e spesso anche un mazzetto di fiori per la regina.

Il Governo requisì gran parte dei palazzi publici per i propri uffici anche se un terzo dei palazzi e delle case era stato distrutto e gli abitanti rimasti erano solo 55.000. Inoltre erano stremati dalla fame e dalle malattie perchè mancavano i generi alimentari mentre si diffondeva la borsa nera.

Il capo di governo Badoglio, per la carenza di palazzi dove insediare i Ministeri, pensò di utilizzare il seminario regionale Pio XI trovando però la nettissima opposizione dell’arivescovo Nicola Monterisi che gli rinfacciò di essere scappato a Pescara mentre lui, pur essendo un vecchio di 76 anni, era rimasto nella sua città per confortare la gente stremata dalla guerra.

Il governo Badoglio prese le prime misure per il razionamento alimentare, la riattivazione delle vie di comunicazione e la riapertura dell’Università di Salerno che era stata chiusa 83 anni prima e che sfornò poi 400 maestri. Fino al 15 agosto 1944 e quindi in circa 6 mesi, si succedettero tre Governi (nel secondo entrò anche il Partito comunista di Togliatti) che alla fine misero le basi del futuro Stato repubblicano perchè fu sancito che a fine guerra vi sarebbe stata la scelta istituzionale tra repubblica e monarchia.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...