La pentecontera

Risultati immagini per la pentecontera

La pentecontera era una nave, utilizzata nell’antichità per i lunghi percorsi in particolare in Fenicia e nell’antica Grecia , che navigava sospinta sia dalla vela che dalla voga. Il suo nome deriva proprio dai cinquanta vogatori disposti, venticinque per lato sui due fianchi della nave:  appartiene al mito la nave Argo e i suoi cinquanta Argonauti. In seguito il termine andò a designare un’intera classe di navi, anche più potenti e grandi.

Era di fatto una nave da guerra, a fondo piatto e dotata di un rostro per le manovre di speronamento. Le sue dimensioni erano di circa 38 metri di lunghezza per 5 metri di larghezza con un timone costituito da due pale poste ai due lati della poppa.  La larghezza delle pale, di poco superiore a quella di un remo, unita alla possibilità di combinarne l’azione ruotandole indipendentemente, conferiva allo strumento una notevolissima sensibilità. Permetteva  agili andature sui tortuosi ed insidiosi percorsi della navigazione sottobordo e nelle pericolose manovre di speronamento.

La vela era quadrata ma i caratteristici imbrogli di cime permettevano sia di sollevare la vela come una tenda veneziana, riducendo la velatura, sia di sagomare la vela in forme diverse a seconda dell’andatura da tenere. Conferendole forma triangolare si poteva   così  tenere un’andatura di bolina che permetteva alla nave di risalire il vento, mantenendo un angolo rispetto al vento e consentendo così l’approdo presso un riparo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...