IX – Oddisseo e Antinoo

 

Risultati immagini per odisseo e antinoo

Odisseo è sdraiato sotto il portico e si sveglia sentendo Penelope che nella sua angoscia invoca la morte:  ha sognato che lo sposo era accanto a lei nel letto, bello e giovane come al momento della sua partenza. Al mattino i Proci giungono al palazzo; arrivano anche il fedele Eumeo ed il capraio traditore Melanzio, che rinnova i suoi insulti contro il mendicante. Giunge alla reggia anche il saggio bovaro Filezio, che prende le difese dell’ospite.

È ormai ora di pranzo, Telemaco fa sedere il finto mendicante nella grande sala e promette di proteggerlo anche se Antinoo rinnova le sue minacce e Ctesippo scaglia contro il mendicante una zampa di bue.

Interviene una Dea a stravolgere la mente dei Proci, che si abbandonano a un riso folle, mentre le carni imbandite trasudano sangue e i loro occhi si riempiono di lacrime. L’indovino Teoclimeno vede il sinistro prodigio e lo interpreta come un segnale della loro morte imminente; ma Eurimaco lo tratta come un pazzo. Mentre gli altri Proci si abbandonano a insulti e schiamazzi, Telemaco aspetta dal padre il segnale d’inizio della strage.

Odisseo, con un movimento fulmineo, si toglie gli stracci che lo travestivano da mendicante e poi, con inaspettata energia, balza sulla soglia della grande sala e punta una freccia contro Antinoo che si sta divertendo e sta per bere. Odisseo mira alla gola e gli trapassa il collo con la freccia.

Gli altri Proci cercano le armi e  solo allora si accorgono della loro mancanza, abitualmente erano appese alle pareti della sala ma Telemaco e il padre la sera precedente le avevano spostate.

Pensano che lo straniero abbia ucciso per errore e  minacciano di ucciderlo e di lasciarlo  insepolto in pasto agli avvoltoi. Odisseo comincia a rinfacciare ai pretendenti le loro colpe: i Proci con la loro tracotante superbia, lo hanno offeso come marito, perché hanno cercato di prendere il suo posto accanto a Penelope; gli hanno fatto violenza come padre, perché hanno attentato alla vita di suo figlio; lo hanno disprezzato come ospite e padrone della reggia, perché hanno saccheggiato le sue sostanze e hanno spinto all’infedeltà servi e ancelle.

Eurimaco tenta di addossare tutte le responsabilità ad Antinoo e offre a Odisseo un indennizzo collettivo per i cibi e le bevande consumate nella sua casa e una somma come risarcimento del danno morale: i Proci attingeranno al loro patrimonio personale e daranno, ciascuno, un valore equivalente a venti buoi, in metalli preziosi. Odisseo rifiuta e dichiara di voler innanzitutto punire l’arroganza dei Proci; nessuna compensazione materiale potrebbe salvarli. Li invita a combattere già certo che nessuno di loro potrà salvarsi.

Domanda: chi è la Dea che stravolge la mente dei Proci?

11 pensieri su “IX – Oddisseo e Antinoo

  1. Erano veramente dei pezzi di merda i Proci. Da piccolo li chiamavo “i froci”…. con tutto il rispetto per i gay, certo.
    All’asilo, feci la parte di Eolo nella recita sull’Odissea XD

    "Mi piace"

  2. Dai, davvero hai fatto la parte di un dio!! Diciamo che i Proci erano dei gran prepotenti e anche a me i prepotenti non piacciono.Sono un po’ ribelle anche io ma non tengo la barba come te anche perchè…mi ricorda gli integralisti. Quando hanno la barba le loro donne sono sicuramente velate.

    "Mi piace"

    • Quante cazzate… la barba l’ho sempre pulita ed a volte con acconciature. La foto è vecchia e non porto occhiali… erano per far scena. I cattolici so peggio, parola di ateo e materialista. 😉

      "Mi piace"

    • Io non sono integralista islamico o di altri culti, che cazzo c’entra coi miei commenti? Bah!
      Secondo me sei te la vera matta… proprio come parlo nel mio post 😀

      "Mi piace"

  3. Sarà sempre la nostra Atena, la grande supporter di Odisseo in queste ultime fasi? Interessante e sempreverde la strategia di Eurimaco: scaricare tutte le colpe sul capo ormai ucciso e tentare la carta del risarcimento in denari. Bravo Odisseo che non ci casca! 😉

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...