Gli Ospedali

Risultati immagini per Ca' Granda a Milano e Santa Maria della Scala a Siena

Risultati immagini per santa Maria Della scala Siena fotografia

Nell’Alto Medioevo dal IV secolo cominciarono ad esistere le prime forme di Ospedale. Era dovere dei Cristiani accogliere i bisognosi e così i monasteri divennero grandi luoghi di assistenza. Erano ospitati quindi i poveri e i pellegrini tra cui anche quelli malati o infermi. I pellegrini peraltro erano smistati e suddivisi all’interno non fra  malati e sani ma fra ricchi e poveri

Nelle Abazie nacque l’infirmarium cioè l’infermeria dove si facevano clisteri, salassi e si tenevano dei farmaci che consistevano in preparati curativi che i frati ottenevano dalle erbe che coltivavano.

I progressi della medicina e della chirurgia fece cambiare lo spirito di questa ospitalità e questi ostelli divennero poi luogo di cura dei malati.

La Scuola medica salernitana in Italia è stata la prima e più importante istituzione medica d’Europa nel Medioevo, di cui i primi esponenti e animatori furono i monaci benedettini.

Migliorarono notevolmente le conoscenze in campo anatomico con Leonardo da Vinci che fu il primo a illustrare dal vero il corpo umano e il suo funzionamento, favorendo uno sviluppo della chirurgia. Nuove disposizioni infatti permettevano di dissezionare i cadaveri, soprattutto dei giustiziati, correggendo molti errori nelle nozioni mediche.

Nel XV secolo la Ca’ Granda a Milano e Santa Maria della Scala a Siena furono fra i primi ospedali laici in Europa anche se fino a pochi decenni fa venivano ancora assegnate  alle suore la responsabilità dei reparti negli Ospedali pubblici e la formazione delle infermiere.

Nell’Ospedale della Ca’ Granda vi era una elevata richiesta di vipere, di scorpioni e polvere di crani umani che servivano per preparare rimedi miracolosi.La vipera era impiegata insieme all’oppio e ad altri ingredienti nella composizione della “teriaca“che era un toccasana per tutti i mali, dal vaiolo alla peste.

Domanda: nella scuola medica salernitana insegnarono ed operarono anche le donne?

4 pensieri su “Gli Ospedali

    • Bravissima!! Sì, Trotula de Ruggero fu la più famosa di tutte e la sua fama fu tale in tutta Europa da divenire quasi una figura leggendaria. Vissuta nel XI secolo si occupò delle malattie delle donne, di chirurgia e anche di cosmesi, (nel medioevo la distinzione non era netta come ai nostri giorni), i suoi trattati sono stati per lungo tempo la base della medicina per le donne.
      La prossima figlia la chiamo Trotula in suo onore!!!

      Piace a 1 persona

    • La Scuola Medica di Salerno fu il primo Centro di Cultura non controllato dalla Chiesa e divenne talmente rinomata da essere considerata la prima università d’Europa. In quel luogo si cominciò a tradurre dall’arabo in latino i testi di medicina degli antichi scienziati greci, rendendoli nuovamente accessibili agli studiosi occidentali. La Scuola era aperta anche alle donne, che la frequentavano sia come studentesse che come insegnanti ed eseguivano anche interventi chirurgici!!!!
      Ciao!!

      "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...