La chimera

In concomitanza con il primo G7 della Cultura, che si svolgerà a Firenze il 30 e 31 marzo, il bronzo etrusco della Chimera di Arezzo sarà esposto eccezionalmente in Palazzo Vecchio, in Sala Leone X, dove la volle esibire Cosimo I de’ Medici dopo il suo ritrovamento a metà del Cinquecento.

Non sarà ammirata solo dai ministri della Cultura dei sette paesi più industrializzati del mondo, ma anche dai visitatori del Museo di Palazzo Vecchio dal 28 marzo al 27 aprile.

Omero nell’Iliade descrive la bestia terrificante composta di tre nature: di leone, capra e serpente. L’animale, fantasioso intreccio di creature reali, è diventato però  il simbolo di qualcosa di impossibile e di fantastico, andando a incarnare, come ricorda Borges nel suo Manuale di zoologia fantastica, una vana immaginazione o un’idea falsa.

 

 

2 pensieri su “La chimera

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...