Canto V dell’Inferno

Risultati immagini per immagini di paolo e francesca

” Amor, ch’a nullo amato amar perdona,
mi prese del costui piacer sì forte,
che, come vedi, ancor non m’abbandona.”

Questa terzina della Divina Commedia (Canto V dell’Inferno- cerchio dei lussuriosi) è  forse la più conosciuta ed affronta il tema degli amori impossibili.La protagonista è infatti sposa infelice del fratello  del suo amante.

I versi della terzina vengono di norma così interpretati:

“L’amore, che impedisce a chi ama (a nullo amato) di non amare a propria volta, mi catturò con la sua bellezza così fortemente, che, come vedi, ancora adesso non mi abbandona.”

Una seconda interpretazione della frase è quella secondo cui l’amore che non perdona è quello che è stato consacrato davanti a Dio e che, chiaramente, non consente di amare nessun’altro al di fuori del matrimonio.

Domanda:come si chiamano i protagonisti di questo dramma?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...