La trilogia di Stieg Larsson

Risultati immagini per immagini di lisbeth salander

La trilogia poliziesca Millenium dello scrittore svedese Stieg Larsson, morto nel 2004, è composta da :

  • Uomini che odiano le donne
  • La ragazza che giocava con il fuoco
  • La regina dei castelli di carta

Marsilio Editori

Lisbeth Salander, piena di tatuaggi e di percings, è cresciuta con l’obiettivo primario di sopravvivere e di sottrarsi alla sopraffazione dei suoi carnefici e pertanto diffida di tutti  ed è abituata a contare solo su se stessa e sulla propria intelligenza .Ha una abilità fuori dal comune come  hacker ed è collegata a un mondo sotterraneo di altri hackers altrettanto abili che vivono tutti ai margini della società.

Le sofferenze subite hanno affinato anche la sua capacità di comprendere le sfumature psicologiche della mente umana.

E’ giovane, minuta ma allena il corpo alla resistenza perchè e più disposta a spezzarsi che a piegarsi quando si imbatte nelle anime nere che si accaniscono contro gli indifesi e le donne.

L’amore conosciuto e ricevuto da piccola dalla madre rappresenta quel lume piccolo ma vivo che le impedisce di travalicare la linea di confine verso il male assoluto perchè riesce a percepire solo il bianco ed il nero.

In sella a motociclette potenti, è lei la vera protagonista dei racconti. Sono  la forza della sua esistenza solitaria e disperata e la sua vicenda umana che colpiscono il cuore.

Mikael Blomkvist, seppure affascinante ed intellettualmente brillante, è però strutturalmente un po’ anaffettivo anche quando dovrebbe occuparsi, almeno in dosi minime, della propria figlia.

 

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...